Forum Infettivologico
Alliance Cicatrici
Colifagina S
Farmaexplorer.it

Taltz nel trattamento della psoriasi a placche da moderata a grave


Taltz, il cui principio attivo è Ixekizumab, è un medicinale usato nel trattamento della psoriasi a placche da moderata a grave nei pazienti adulti che necessitano di terapia sistemica.

Taltz è disponibile in siringhe preriempite per iniezione o in iniettori a penna. Viene somministrato mediante iniezione sotto la pelle. La prima dose è di 160 mg ( 2 iniezioni ), seguita da un’iniezione di 80 mg ogni 2 settimane per le prime 12 settimane e, in seguito, ogni 4 settimane.
Il medico può decidere di sospendere il trattamento in assenza di miglioramento dopo 16 - 20 settimane. Se il medico lo ritiene opportuno, i pazienti possono iniettarsi Taltz da soli dopo avere ricevuto le relative istruzioni.

Il principio attivo di Taltz, Ixekizumab, è un anticorpo monoclonale, una proteina sviluppata per legarsi a una molecola messaggero denominata interleuchina 17A e presente nel sistema immunitario dell’organismo.
L’interleuchina 17A è coinvolta negli effetti del sistema immunitario che causano la psoriasi, inclusa l’infiammazione.
Ixekizumab si lega all’interleuchina 17A bloccandone l'azione e riducendo l’attività del sistema immunitario; in tal modo, riduce i sintomi della psoriasi.

Gli studi hanno evidenziato che Taltz è efficace nel trattamento della psoriasi a placche nei pazienti che necessitano di terapia sistemica. La psoriasi a placche è migliorata in misura maggiore nei pazienti trattati con Taltz rispetto a quelli trattati con placebo o con Etanercept, un altro medicinale impiegato nella terapia della psoriasi.
In tre studi principali condotti su più di 3.800 pazienti affetti da psoriasi, l’89% di quelli trattati con Taltz ogni due settimane ha ottenuto una riduzione pari al 75% del punteggio PASI ( una misura della gravità della malattia e dell’area di pelle interessata ) dopo 12 settimane. Questo dato si confronta con il 4% ottenuto dai pazienti trattati con placebo e il 48% ottenuto dai pazienti trattati con Etanercept, in due degli studi principali. Inoltre, l’82% dei pazienti trattati con Taltz ha presentato pelle esente o quasi esente da psoriasi dopo 12 settimane rispetto al 4% dei pazienti trattati con placebo e al 39% dei pazienti trattati con Etanercept.
In due studi, il trattamento è stato prolungato nei pazienti che hanno ottenuto un miglioramento della psoriasi con Taltz somministrato ogni due settimane per 12 settimane. Al termine di un ulteriore trattamento con Taltz somministrato ogni 4 settimane per 48 settimane, il 78% dei pazienti ha ottenuto una pelle esente o quasi esente da psoriasi.

Gli effetti indesiderati più comuni di Taltz ( che possono riguardare più di 1 persona su 10 ) sono dolore e arrossamento al sito di iniezione e infezioni a livello di naso, gola o torace.

Taltz non deve essere somministrato nei pazienti potenzialmente affetti da infezioni gravi come la tubercolosi.

Il Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ) dell’European Medicines Agency ( EMA ) ha deciso che i benefici di Taltz sono superiori ai rischi. Il medicinale ha dimostrato di essere efficace nel trattamento della psoriasi a placche da moderata a grave e i suoi effetti indesiderati sono in linea con quelli di altri medicinali simili per la psoriasi. ( Xagena2016 )

Fonte: EMA, 2016

Dermo2016 Farma2016


Indietro