Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
Gastrobase.it

Farlutal: Medrossiprogesterone acetato per il trattamento di tumori ormonodipendenti della mammella, dell'utero, dei reni e della prostata


Farlutal contiene il principio attivo Medrossiprogesterone acetato, un derivato sintetico del Progesterone, l'ormone femminile del corpo luteo.
Farlutal compresse e sospensione orale sono impiegate per il trattamento di tumori ormonodipendenti della mammella, dell'utero, dei reni e della prostata.
Farlutal compresse e sospensione orale sono impiegate nelle malattie tumorali anche per opporsi al dimagrimento e la perdita di forza.

Farlutal può essere impiegato in casi d'infiammazione delle vene o altri disturbi con formazione di trombosi, dopo una apoplessia cerebrale nonché in caso di affezioni con un rischio aumentato per questi disturbi ( per es. arteriosclerosi, malattie alle valvole cardiache, infiammazioni della parete del cuore, debolezza cardiaca, disturbi dell' irrorazione sanguigna del cervello ), in caso di degenza prolungata dopo un intervento chirurgico o malattia, in caso di una grave insufficienza epatica, elevati valori del calcio nel sangue, durante la gravidanza e l'allattamento, in caso di disturbi della mestruazione e perdite ematiche vaginali di origine incerta e in caso d'ipersensibilità al principio attivo o alle sostanze ausiliarie.

Poiché durante il trattamento con Farlutal si possono formare degli emboli, con conseguenti complicazioni, prima di iniziare il trattamento il medico deve verificare i fattori di rischio per simili eventi.
Se durante il trattamento con Farlutal il paziente avverte segni della formazione d'emboli come: dolori e sensazione di tensione nei polpacci e nelle cosce, improvvisi disturbi alla vista, improvvisa perdita, totale o parziale, della vista o dell'udito, improvvisi disturbi della parola o della percezione, insoliti forti mali di testa o improvvisi attacchi d'emicrania, improvvisi disturbi della respirazione o improvviso apparire di tosse d'origine non-definita, improvviso forte dolore al petto, con o senza irradiazione nel braccio sinistro, deve immediatamente interrompere Farlutal e informare di ciò immediatamente il medico curante.

Il trattamento con Farlutal deve essere interrotto anche prima di un'operazione già programmata ( circa 4 settimane ) o in caso di una lunga degenza a letto.

Il trattamento con Farlutal può provocare mestruazioni irregolari o assenza di mestruazioni. Anche l'inizio del climaterio può essere occultato.

Poiché il principio attivo di Farlutal ha un effetto simile a quello del Cortisone, il medico dovrà tenere sotto osservazione il paziente.

Farlutal può influenzare il metabolismo degli zuccheri.

Stretta osservazione nel caso in cui il paziente soffre di pressione arteriosa elevata, malattie renali, malattie cardiache, asma, obesità, edemi, tassi elevati di grassi nel sangue ( lipidemia ), epilessia, emicrania o depressione.

Oltre a ciò, l'uso prolungato di Farlutal può favorire, in certe condizioni, la formazione di una osteoporosi ( diminuzione della sostanza ossea ).
E' necessario prestare attenzione ad assumere Calcio e Vitamina-D in quantità sufficienti. Se necessario, il medico potrà prescriverere dei preparati a base di Calcio e/o Vitamina-D.

Farlutal compresse contiene Lattosio. Farlutal sospensione orale contiene Saccarosio. Qualora il paziente dovesse presentare una intolleranza a determinati zuccheri, è necessario informare, prima di assumere Farlutal compresse o sospensione orale, il proprio medico.

L'assunzione contemporanea di determinati altri medicamenti può ostacolare l'efficacia di Farlutal. Di questi medicamenti fanno parte per esempio alcuni medicamenti per la cura dell'epilessia, di malattie infettive ( antibiotici ), medicamenti per la cura delle infezioni da HIV o di malattie cancerose ( Aminoglutetimide ) così come preparati a base di Iperico.
In caso d'uso contemporaneo di Farlutal con medicamenti antinfiammatori ( antireumatici ) o con medicamenti che favoriscono la dilatazione vascolare potrebbe verificarsi un più forte accumulo d'acqua nel corpo.

Poiché durante l'uso di Farlutal si possono verificare capogiri, confusione mentale e difficoltà di concentrazione, occorre usare prudenza durante la guida di veicoli e la manovra di macchine.

Farlutal non può essere somministrato né durante la gravidanza né durante l'allattamento.

Il dosaggio dipende dalla malattia e varia, in generale, fra 250 mg e 1500 mg ( 3 compresse o 3 fiale bevibili con sospensione orale ) al giorno.
In caso di tumore della prostata la dose è di tre volte la settimana 1500-2000 mg ( 3-4 compresse o fiale bevibili ).

E' necessario inghiottire le compresse e la sospensione orale dopo i pasti. La dose giornaliera può essere ripartita in 1-3 dosi.
Le compresse vanno ingerite con un po' di liquido senza masticare e dovrebbero essere prese in posizione seduta o in piedi.
Le fiale bevibili con sospensione orale devono essere agitate accuratamente prima dell'uso.
La sospensione può essere mescolata ad una bevanda, ad esempio succo di frutta o latte, e bevuta subito dopo.

L'uso di Farlutal non è previsto nei bambini e adolescenti.

In seguito all'assunzione di Farlutal possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali: Frequenti: fluttuazione del peso, appetito aumentato, insonnia, mal di testa, vertigine, tremore, nausea, stitichezza, vomito, forte sudorazione, disfunzione erettile, accumulo di liquido ( edema ), stanchezza; Occasionali: angioedema ( rigonfiamento della cute e delle mucose ), segni di effetto corticosteroideo ( faccia a luna piena, aumento del peso corporeo ), aggravamento di un diabete mellito, depressione, euforia, cambiamenti della libido, insufficienza cardiaca, infiammazioni delle vene con formazione di coaguli ( dolori e sensazione di tensione nei polpacci o nelle cosce ), embolia polmonare, diarrea, secchezza della bocca, acne, aumento dei peli corporei, tensioni muscolari, disturbi della mestruazione ( emorragia irregolare, rinforzata, debole, scarsa ), dolore mammario; Rari o molto rari: ipersensibilità a farmaci, nervosismo, sonnolenza, ictus, infarto cardiaco, aumento della pressione sanguigna, occlusione dei vasi sanguigni ( embolia e trombosi ), eruzione cutanea, caduta dei capelli, malessere, febbre; Frequenza non-nota: reazioni allergiche ( eventualmente con difficoltà respiratorie, abbassamento della pressione sanguigna ), assenza prolungata di ovulazione, confusione mentale, perdita di concentrazione, peggioramento della vista, cataratta nei diabetici, occlusione dei vasi sanguigni oculari, palpitazioni, accelerazione cardiaca, disturbi gastrici, colorazione gialla della pelle ( itterizia ), prurito, orticaria, assenza di mestruazioni, senso di tensione al seno, modificazione delle perdite vaginali, fuoriuscita di latte. ( Xagena2016 )

Fonte: Swissmedic, 2016

Onco2016 Farma2016


Indietro